Windows Seven: NSClient++ per Nagios

Nell’articolo precedente abbiamo visto come installare Nagios Core 4.0.7 mentre oggi vedremo come utilizzare NSClient++ per monitorare una macchina Windows 7 64bit

Intanto eseguiamo le operazioni sulla macchina Windows:

Scaricare il file msi da:

http://sourceforge.net/projects/nscplus/files/nscplus/NSClient%2B%2B%200.4.1/NSCP-0.4.1.73-x64.msi

Successivamente lo eseguiamo e selezioniamo le opzioni che seguono:
nsclient

Possiamo decidere di settare l’IP per la comunicazione (server-client) oppure lasciarlo vuoto e consentire l’accesso a tutti.

Riavviamo il servizio e passiamo al lato server Ubuntu. Utilizziamo il template presente in Nagios per le reti Windows e andiamo a sostituire l’IP con la macchina Windows che vogliamo monitorare.
Da terminale diamo:

sudo nano /usr/local/nagios/etc/objects/windows.cfg

 

e modifichiamo il blocco in cui troviamo address:
Schermata da 2014-06-11 12:50:36
Salviamo ed usciamo. Ora dobbiamo solamente abilitare la configurazione windows.cfg; sempre da terminale diamo:

sudo nano /usr/local/nagios/etc/nagios.cfg

 

Cerchiamo la riga:
#cfg_file=/usr/local/nagios/etc/objects/windows.cfg
Togliamo il # che diventerà:
cfg_file=/usr/local/nagios/etc/objects/windows.cfg

Salviamo il file, usciamo e verifichiamo che la nuova configurazione sia corretta e non contenga errori:

/usr/local/nagios/bin/nagios -v /usr/local/nagios/etc/nagios.cfg

Infine riavviamo il servizio Nagios:

sudo service nagios restart

 

Ora possiamo aprire Nagios all’interno di un browser nella nostra LAN con l’indirizzo:
http://ip.del.nostro.server/nagios

e vediamo che la nostra macchina Windows inizia ad essere monitorata.
Schermata da 2014-06-11 15:25:23

Se qualcosa non dovesse funzionare, verificate i parametri
allowed hosts =
password =
port = 12489

presenti nel file di configurazione nella macchina Windows alla posizione:
C:\Program Files\NSClient++\nsclient.ini

Tagged under: , , , , , ,

Back to top