Don't be bored, do something!

Tag Archives: server

Windows Seven: NSClient++ per Nagios

Nell’articolo precedente abbiamo visto come installare Nagios Core 4.0.7 mentre oggi vedremo come utilizzare NSClient++ per monitorare una macchina Windows 7 64bit Intanto eseguiamo le operazioni sulla macchina Windows: Scaricare il file msi da: http://sourceforge.net/projects/nscplus/files/nscplus/NSClient%2B%2B%200.4.1/NSCP-0.4.1.73-x64.msi Successivamente lo eseguiamo e selezioniamo le opzioni che seguono: Possiamo decidere di settare l’IP per la comunicazione (server-client) oppure lasciarlo…

Read more

Ubuntu Server: installare Nagios 4.0.7

  Nagios è una nota applicazione open source per il monitoraggio di computer e risorse di rete. La sua funzione base è quella di controllare nodi, reti e servizi specificati, avvertendo quando questi non garantiscono il loro servizio o quando ritornano attivi.   In questo post vedremo come installare Nagios 4.0.7 su una macchina Ubuntu…

Read more

Ubuntu: utilizzare SSH senza password

In questo articolo vedremo come scambiare le chiavi per effettuare un SSH tra un host locale ed uno remoto senza utilizzare ogni volta la password dell’utente. Generalmente si utilizza il comando: ssh user@remotehost.com che richiede la password di user. A questo punto andiamo sul terminale del nostro host locale e generiamo una coppia di chiavi:…

Read more

Installare CKAN 2.2 su Ubuntu Server

In questo nuovo post vedremo come installare CKAN 2.2 su un Server Ubuntu 64 bit, servendoci di un pacchetto deb. Per chi non conoscesse la piattaforma, possiamo dire che CKAN è un potente software open source di catalogazione dei dati, sviluppato dalla Open Knowledge Foundation. Prima di iniziare ad installare i diversi componenti, abbiamo bisogno…

Read more

Ubuntu: Could not reliably determine the server’s fully qualified domain name

Può darsi che alcune volte avete avuto un errore del genere: Could not reliably determine the server’s fully qualified domain name, using 127.0.1.1 for ServerName riavviando il vostro servizio di Apache, e in particolare, quando si esegue il comando: sudo /etc/init.d/apache2 restart E’ possibile correggere l’avviso tramite la modifica del file httpd.conf Da terminale diamo…

Read more
Back to top